Guitarspiller ung mand aniUna giornata alla RCA ( a cura di Enrico CASALI)

Nella primavera del 1967 mi recai in treno a Roma, accompagnato da mio padre e dal Maestro Arduino Bottesella. La ragione di quel viaggio era  nientemeno che un provino alla RCA, fucina di successi discografici. Arrivammo nel pomeriggio e ci recammo in albergo, dove ne approfittammo per onorare la cucina romana con una bella "magnata".

All'indomani, con il dovuto timore, varcai la soglia di quella meravigliosa struttura per accedere alla sala provini. A quel tempo componevo brani marcati da una vena di tristezza, ispirato da Sergio Endrigo che è stato la colonna sonora della mia adolescenza. 
Presentai ” Una sera come tante” e “Viene dicembre”. L'accoglienza dei presenti fu tutto sommato buona, ma non potevo pretendere di più, e fu comunque una bella esperienza.

Quel giorno vidi salire sul palco il complesso “Rodolfo e i Giullari”, composto da musicisti di grande bravura. Tra gli altri un sassofonista, che di lì a poco avrei scoperto trattarsi del grande James Senese!

Aggiungi un commento

Anti-spam