nightclub.gifIl chitarrista sparito
(Autori: Enrico Casali e Roberto Di Falco)

Nell'inverno del '67 io, mio fratello Giorgio, Nando e Roberto suonavamo al night Abat-jour di Courmayeur. Ambiente raffinato, luci soffuse e tutt'intorno alla sala tendoni di velluto rosso. Nel bel mezzo di una serata, al termine del "riposino" che si usava fare dopo tre o quattro brani, ci accorgemmo che mancava Giorgio. e non lo si trovava da nessuna parte.
Dopo uno scambio concitato di opinioni, decidemmo di riprendere a suonare arrangiandoci in tre. Al termine del successivo riposino vedemmo spuntare dai tendoni dietro al palco mio fratello con aria beota, seguito a breve distanza da una gentile donzella. Dal momento che il bar e i servizi avevano diversa collocazione, mangiammo la foglia e ne seguì una sequela di improperi all'indirizzo di mio fratello, il quale non perdette la sua proverbiale flemma e ci disse di aver apprezzato molto l'esibizione del nostro trio...